Logopedia

 

Visita logopedista a Roma, nello studio dentistico Fadda

Per curare un’alterazione dell’occlusione dentale e promuovere una riabilitazione della postura errata del vostro bambino, è necessario considerare l’apparato stomatognatico nella sua totalità. In questo, il logopedista viene in nostro soccorso.

Il logopedista è uno specialista nella prevenzione e rieducazione dei disturbi del linguaggio, dei suoi contenuti e della voce, il logopedista è una figura necessaria nell’ottica dell’ortodonzia funzionale. Con questo termine si intende un approccio globale alla nostra bocca, che consideri non solo la disposizione dei denti, ma anche tutti quei movimenti muscolari che possono influenzare la nostra occlusione dentale – come la respirazione, la deglutizione, la masticazione e la fonetica.

Prevenzione dei disturbi dell’occlusione dentale con il Logopedista per bambini

Le terapie più efficaci contro la malocclusione dentaria sono quelle che seguono il paziente per tutta la sua crescita. Intercettare eventuali disturbi prima che spuntino i denti permanenti, agire con costanza durante la dentizione e seguire il bambino fino al termine della crescita: è questo il modo meno invasivo e più efficiente per risolvere le patologie dentali dei vostri figli.

Nel nostro studio logopedico troverete un personale esperto e specializzato nei disturbi infantili al quale potete rivolgervi per terapie di rieducazione della postura linguale, delle alterazioni respiratorie, degli squilibri muscolari oro-facciali e per la correzione di quelle abitudini viziate che influiscono sulla dentatura dei vostri bambini.

Malocclusione dentale

Quando i denti non si allineano correttamente quando la mascella è chiusa, si parla di malocclusione. Questa condizione può assumere molte forme, tra cui:

  • Sovraffollamento: quando la mascella è sottosviluppata e i denti sono costretti ad ammassarsi attorno ad essa
  • Morso incrociato: quando i denti sono più vicini alla guancia o alla lingua
  • Protrusione dell’arcata inferiore: quando la mascella inferiore sporge
  • Morso eccessivo: quando la mascella superiore sporge
  • Morso aperto: quando i denti superiori e inferiori non si toccano quando la mascella è chiusa

Sebbene la malocclusione sia spesso ereditata, ci sono anche diversi comportamenti che possono causarla, come succhiare il pollice assiduamente o usare il ciuccio. La malocclusione dentale (ma anche delle labbra) può portare a disturbi del linguaggio, con conseguente incapacità di produrre correttamente i suoni stridenti (quei suoni prodotti a causa del flusso d’aria veloce che batte contro i denti, per generare suoni come F, V, Z, Ch, L, R, T, D e N).

Disturbi miofunzionali orofacciali

I disturbi orofacciali causano una disconnessione tra lingua, labbra, guance e denti. Si verificano quando la lingua cade in una posizione anormale, di solito tra i denti superiori e inferiori o troppo in avanti. I disturbi orofacciali vengono tipicamente identificati quando la posizione della lingua inizia a influire sull’eruzione e sul posizionamento dei denti nei bambini più piccoli. Questi disturbi possono influenzare lo sviluppo del linguaggio, rendendo difficile la produzione di determinati suoni. Spesso, questo fa sì che i bambini fatichino a prnunciare suoni come F, V, Z, Ch, L, R, T, D e N, portandoli a produrre più di un rumore sdrucciolevole come quello del “th”.

Come la malocclusione, i disturbi orofacciali possono essere causati da alcuni comportamenti, come succhiare il pollice, mordersi le unghie/labbra, l’uso prolungato di ciuccio/biberon o serrare/digrignare i denti. Questi disturbi possono anche essere causati da fattori genetici, da tonsille ingrossate o ostruzione delle vie aeree superiori.

Perdita prematura dei denti

Perdere prematuramente un dente o perdere un dente da latte in anticipo può avere un impatto negativo sul linguaggio di tuo figlio. Quando questo accade, è più che normale che un bambino possa avere bisogno dell’aiuto di un logopedista. 

Struttura della mascella inadeguata

Se la mascella di un bambino è troppo piccola, i denti possono essere stipati e crescere storti o con deformazioni. Questo implica meno spazio per i movimenti della lingua e di conseguenza si possono avere problemi a pronunciare determinate parole. Inoltre, avere una mascella superiore o inferiore di dimensioni diverse può causare anche altri tipi di problemi, che anche in questo caso, può influire sul linguaggio e sulla riproduzione di alcuni specifici suoni.

Aspetto dei denti

Quando qualcuno, anche un bambino, è consapevole dell’aspetto dei propri denti, potrebbe astenersi dall’aprire la bocca per paura o per vergogna. Questo comportamento e un’apertura della bocca non sufficiente provoca problemi fonetici importanti, facendoli mormorare o pronunciare le parole in modo errato.

Cosa Fare

Se tuo figlio ha difficoltà a parlare e presenta uno dei problemi sopra descritti, puoi iniziare a risolvere il problema alla radice, prenotando una visita dal dentista pediatrico. Nello Studio Dentistico Fadda, a Roma, faremo a tuo figlio un esame odontoiatrico approfondito e ti aiuteremo a risolvere il problema della malocclusione e tutti i problemi legati al linguaggio.

"