Denti che si muovono: cause e rimedi consigliati

Denti che si muovono: cause e rimedi consigliati

SOS denti che si muovono? Ecco da cosa potrebbe dipendere e cosa fare

Tuo figlio ha notato che uno dei denti si muove in modo anomalo? Se ormai il periodo dei denti da latte è passato da un bel po’, è normale e lecito porsi delle domande.

I nostri denti, infatti, dovrebbero essere immobili, o quasi: fisiologicamente, sono possibili solo dei lievissimi movimenti, che hanno lo scopo di “ammortizzare” i carichi masticatori e funzionali.

Ma i denti che si muovono (per esempio in avanti e indietro o dal basso verso l’alto) potrebbero essere un segnale di qualcosa che non va. Andiamo quindi a vedere quali sono le possibili cause ed i rimedi.

4 cause dei denti fissi che si muovono

Ovviamente, quando i denti che si muovono sono quelli da latte dei bambini, vuol dire che è arrivato il momento di lasciare il posto a quelli fissi. Negli adolescenti e adulti, invece, la mobilità può essere la spia di diversi problemi, come per esempio:

  • Parodontite. Tra i principali responsabili delle alterazioni nel grado di stabilità dei denti, c’è la parodontite (o piorrea), l’infiammazione che coinvolge parodonto, ossia l’insieme dei tessuti che forniscono sostegno al dente. A causa della parodontite, che si origina prevalentemente in seguito a scarsi livelli di igiene orale, i tessuti che sostengono i denti (ossia gengive, cemento radicolare, legamento parodontale e osso alveolare), infatti, vengono compromessi. Inoltre, si può riscontrare anche una recessione gengivale, che porta all’esposizione delle radici e i denti, i quali, meno sostenuti, acquisiscono una mobilità maggiore del normale. In casi estremi, la parodontite può causare anche la perdita degli elementi dentari.
  • Traumi. Soprattutto quelli che vanno a coinvolgere l’osso che ospita i denti, possono dare come conseguenza una aumentata mobilità dentale.
  • Malocclusioni dentali. Il disallineamento dei denti dell’arcata superiore e inferiore può, talvolta, causare mobilità dentale, soprattutto nei casi in cui i denti risultano ruotati e/o in contatto prematuro con gli antagonisti. A causa di questo posizionamento scorretto, i denti subiscono dei traumi e le forze masticatorie anomale, causano il riassorbimento dell’osso di sostegno.
  • Alterazioni ormonali. Le donne in gravidanza sono soggette a queste alterazioni, che possono coinvolgere anche i tessuti gengivali, causando un’aumentata proliferazione, che potrebbe andare a modificare la mobilità dei denti.

Come curare i denti che si muovono?

Ovviamente, a seconda delle cause che la provocano, la mobilità dentale sarà trattata in modo diverso.

La prima cosa da fare è, quindi, prendere appuntamento con il dentista, che potrà individuare qual è il problema

Se, per esempio si tratta di un’infiammazione gengivale, per curare la parodontite, è necessario iniziare con un trattamento di igiene dentale e poi, avvalersi del trattamento laser, soprattutto nelle fasi più acute.

In caso di malocclusione anche negli adolescenti è possibile intervenire con apparecchi ortodontici fissi o mobili, mentre le forme più gravi devono essere curate con interventi di ortodonzia correttiva.

In generale è importante intervenire subito nei denti che si muovono leggermente, così da poterne individuare subito la causa e agire tempestivamente, evitando così dei danni gravi.

Non aspettare altro tempo allora e contatta lo studio dentistico Fadda, specializzato in pedodonzia, quindi nella cura dei denti di bambini e ragazzi.

Leave a Reply

Your email address will not be published.